Tardelli: “Playoff? Non sarebbe calcio, ma basket. Diritti tv? Bisogna intervenire! L’Inter…”

Le dichiarazioni dell’ex calciatore e candidato alla presidenza dell’Associazione Italiana Calciatori sul calcio italiano

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Playoff? Stiamo parlando di basket, forse, semmai di altro, non di calcio“. Marco Tardelli, candidato alla presidenza dell’Associazione Italiana Calciatori, ha parlato al Corriere dello Sport della possibilità di cambiare il format del campionato.

Non c’è necessità di cambiare, a meno che non ci si voglia inventare qualcosa per tentare di fermare questo strapotere della Juventus. Ma non è colpa dei bianconeri, se da nove anni finisce sempre alla stessa maniera. E non mi sembrerebbe equo, né innovativo, provare a inventarsi una formula nuova, esclusivamente per opporsi ad un potere che viene espresso dal campo. Forse si dovrebbe intervenire altrove, per esempio nella distribuzione dei proventi dei diritti televisivi. Fare in modo che chi è ricco non lo diventi sempre di più e chi lo è di meno, abbia maggiori possibilità per poi investire. Fare come in Premier League, dove non è mai ben chiaro chi trionfi o chi retroceda. Mentre qui, più o meno, un’idea ce l’abbiamo già prima che cominci la stagione“.

Sulla Serie A: “Cosa mi è piaciuto? L’Atalanta, tantissimo. La rinascita del Milan con Pioli. E mi sembra che anche l’Inter abbia fatto bene. La Juventus è campione d’Italia, ancora, perché ha fatto più punti e nelle stesse condizioni. E stravolgere la serie A non avrebbe alcun senso: perché poi da noi sì e altrove no? Cosa vorremmo rappresentare?“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy