Bastoni affare d’oro. E l’Inter non ci sente: “Nemmeno ascoltata una vera offerta choc”

Il Manchester City era pronto a mettere sul piatto 50 milioni di euro per lui: ma i nerazzurri non si sono nemmeno seduti al tavolo

di Marco Astori, @MarcoAstori_

E’ stato assai facile per Alessandro Bastoni mettere a tacere tutti coloro che credevano che l’investimento di 31 milioni fatto dall’Inter fosse un’esagerazione. E il merito va tutto ad Antonio Conte, che ha creduto fin dal primo giorno in lui e lo ha promosso a vero pilastro della sua difesa. Tanto che il club ha deciso di non ascoltare alcuna offerta per il classe ’99: “Gli accordi con l’Atalanta prevedevano che – spiega il Corriere dello Sport -, tra la stessa estate 2017 e quella successiva, prendessero la strada di Bergamo tre giovani della Primavera interista. Il primo è stato Eguelfi, per 6 milioni, poi è toccato a Bettella e Carraro, rispettivamente per altri 7 e 5 milioni.

Getty Images

Inoltre, alla cifra finale di 31 milioni si è arrivati grazie ad una serie di bonus, che hanno fatto alzare il totale di una decina di milioni. Tuttavia, la dimostrazione più evidente che non si sia trattato di un azzardo è la quotazione raggiunta oggi da Bastoni. Per intendersi, la scorsa estate il Manchester City era disposto a mettere sul tavolo più di 50 milioni di euro. Ma l’Inter ha chiuso la porta a qualsiasi trattativa, rinunciando anche alla sostanziosa plusvalenza che ne sarebbe derivata. Del resto, non avrebbe avuto senso rinunciare ad un giocatore che è destinato a diventare un pilastro negli anni a venire. Il piano del club nerazzurro, semmai, è quello di blindarlo con un nuovo contratto”, si legge.

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy