Lautaro, asta spagnola: offerte boom per l’Inter. Sostituto? C’è dossier: costa meno di un terzo

Lautaro, asta spagnola: offerte boom per l’Inter. Sostituto? C’è dossier: costa meno di un terzo

Lautaro Martinez è finito prepotentemente nel mirino di Real Madrid e Barcellona: le due big di Spagna pronte per l’asta

di Redazione1908
Lautaro Martinez è finito prepotentemente nel mirino di Real Madrid e Barcellona: le due big di Spagna pronte per l'asta

Asta spagnola per Lautaro Martinez. El Toro, che ha una clausola rescissoria di 111 milioni di euro nel suo contratto, è finito prepotentemente nel mirino delle due big iberiche. Entrambe sarebbero disposte a valutare Lautaro più del valore della clausola, pur di non pagare i 111 mln in unica soluzione. E già si parla di valutazioni intorno ai 150 milioni.

Le novità degli ultimi giorni, riferisce la Gazzetta dello Sport, sono che il Barça vorrebbe trattare con l’Inter, inserendo nell’affare qualche contropartita gradita dai nerazzurri (Vidal in testa) e che da Madrid potrebbero tentare manovre di disturbo o di inserimento. I giornali spagnoli infatti segnalano un interessamento anche del Real.

Il dossier sul sostituto

Intanto la dirigenza nerazzurra si sta già muovendo per mettere le basi per l’eventuale sostituzione di Martinez. Il dossier su cui si concentrano le attenzioni è quello di Pierre Emerick Aubameyang, che ha un contratto con l’Arsenal fino al 2021, che al momento non è stato rinnovato.

Il franco-gabonese, acquistato dai Gunners nel gennaio 2018 per 64 milioni, in estate (ultima occasione per cederlo senza rischiare lo svincolo a parametro zero) potrebbe partire per una cifra inferiore ai 50, insiste la Gazzetta. Meno di un terzo dell’eventuale valutazione di Lautaro.

“Aubameyang ha 31 anni ed era già finito nel mirino nerazzurro la scorsa estate, come soluzione d’emergenza nel caso non si fosse concretizzata la corte a Lukaku. Nel 2020-21 Aubameyang potrebbe diventare partner d’attacco del belga: le caratteristiche dei due giocatori sembrano potersi sposare bene. È presto per parlarne, ma non per cautelarsi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy