La Liga si mette di traverso: Lautaro-Barça, tutto in discussione. Dopo il 7 luglio…

I club spagnoli proveranno a convincere Tebas a fare marcia indietro sulla decisione di limitare gli acquisti

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Anche La Gazzetta dello Sport conferma, la trattativa Lautaro Martinez si complica ulteriormente per il Barcellona. Come se non bastasse l’Inter che si è impuntata sulla cifra della clausola rescissoria per valutare il suo attaccante, ci si mette anche la Liga di mezzo. Dopo che i club spagnoli hanno chiesto aiuto al governo scegliendo la cassa integrazione per i loro giocatori, il presidente della Liga Tebas ha pensato ad una norma che regola gli acquisti delle società. Potranno reinvestire sul mercato solo una parte, con percentuale variabile a seconda del fatturato, di quanto ricaveranno attraverso le cessioni. E dalle cessioni vanno esclusi gli scambi tra calciatori (per evitare sotterfugi finanziari). Quindi un eventuale scambio tra Pjanic e Arthur non rientrerebbe nel conteggio. La decisione di Tebas è un modo per evitare ulteriori crisi economiche tra le società del campionato spagnolo. Insomma, sembrano proprio banditi i colpi alla Neymar. E se si considera la clausola di rescissione di Lautaro, anche in questo caso le complicazioni sono tante. Le grandi squadre della Liga probabilmente faranno un tentativo per far desistere il numero uno della Liga sulla limitazione agli investimenti. Ma in questo momento non è detto che ci riescano. Quindi l’argentino di fatto si è allontanato ancora di più dal Barcellona.

LAUTARO – La trattativa è ormai bloccata da settimane. Per trovare i fondi per arrivare al giocatore dell’Inter, il Barça dovrebbe vendere i giocatori che ha bilancio con valori grossi come Coutinho, Semedo e forse anche Griezmann. Difficile, se si considera che il coronavirus ha intaccato i bilanci di tutti i club europei, ci siano società disposte a spendere tanto. L’attaccante si è quindi allontanato dal Barça e questa è una buona notizia per Conte che avrebbe ancora a portata di mano la coppia di attaccanti che sta formando. Quando funzionano lui e Lukaku, l’Inter gira e vince. L’allenatore potrà contare sull’aiuto di un giocatore che non ha certezze sul proprio futuro lontano da Milano. “Nell’attesa, meglio pensare a far bene fino in fondo con l’Inter, poi sarà quel che sarà. La prestazione positiva con la Sampdoria, a pensarci bene, ha raccontato proprio questo. Lautaro per Conte, Lautaro per l’Inter, Lautaro per il campionato e l’Europa League. Se poi sarà per Messi, dipende da quanto riuscirà a incassare con le cessioni il Barça“, scrive la rosea. Ad oggi sembra difficile che il Barcellona riesca ad arrivare ai 111 mln richiesti dalla società nerazzurra, da pagare entro il 7 luglio. È cambiato lo scenario, le parti in causa ad oggi non conoscono l’esito della trattativa.Torna ad essere in discussione tutto quanto può succedere in questa estate e non è detto che non si arrivi ad un rinnovo con l’argentino.

(Fonte: La Gazzetta dello Sport, 23-6-2020)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy