Coronavirus, cosa si potrà fare nella fase 2? Moduli, amici, parchi, shopping: le risposte

Dal 4 maggio, in Italia, inizierà la fase 2 per quanto riguarda la gestione dell’emergenza coronavirus

di Redazione1908

Dal 4 maggio, in Italia, inizierà la fase 2 per quanto riguarda la gestione dell’emergenza coronavirus. Cosa si potrà fare, in concreto, durante questa fase di transizione? Il Corriere della Sera ha risposto a queste domande, a partire dalla possibile eliminazione del modulo di autocertificazione.

Si dovrà usare l’autocertificazione?

La decisione definitiva non è stata ancora presa. Il modulo dell’autocertificazione dovrà essere utilizzato per giustificare gli spostamenti da Regione a Regione come indicato dal comitato tecnico-scientifico e si sta valutando se renderlo ancora obbligatorio anche per gli spostamenti all’interno del Comune indicando l’indirizzo da cui si parte e quello dove si arriva. Ma Conte è orientato ad abolire l’autocertificazione per gli spostamenti all’interno delle Regioni.

Si potrà andare a passeggiare?

Le passeggiate saranno consentite anche distanti dalla propria abitazione. Si potrà uscire massimo in due adulti e con i figli. Bisognerà evitare di stazionare in un luogo a meno che non si riesca a mantenere la distanza di sicurezza.

Si potrà andare al parco?

Saranno i governatori o i sindaci a decidere se aprire parchi e ville. Certamente saranno individuate delle aree verdi dove poter portare i bambini per giocare. In questo caso si dovrà evitare che ci siano assembramenti.

Si potrà andare a trovare un familiare o un amico?

Sarà possibile recarsi a casa di un familiare o di un amico mantenendo le distanze o comunque indossando i dispositivi di sicurezza senza dover avere «comprovati motivi» e dunque casi di urgenza o necessità.

Si potrà fare shopping?

Nella prima fase i negozi aperti non saranno molti, però si potrà andare anche in quelli che non si trovano in prossimità delle proprie abitazioni. Non saranno aperti i centri commerciali e i mercati rionali a meno che non vendano generi alimentari.

Si potrà fare sport?

Gli sport all’aperto saranno consentititi anche lontano dalle proprie abitazioni purché da soli oppure mantenendo la distanza di sicurezza di due metri. Si potrà correre e andare in bici. Saranno consentiti gli allenamenti individuali e quindi si potrà andare anche nei centri sportivi delle società.

Si potrà prendere cibo d’asporto?

Ristoranti e bar rimangono chiusi ma sarà possibile prendere cibo da asporto. Alcune Regioni, ad esempio la Toscana, lo hanno già autorizzato.

Si potrà organizzare feste in casa?

Non sarà possibile perché rimane il divieto di assembramento all’aperto e al chiuso: Si potrà vedere una o due persone con distanziamento e se non è possibile mascherine.

Si potrà uscire dal proprio Comune di residenza?

Gli spostamenti extra Comune sono previsti ma non è stato ancora chiarito se ci potrà trasferire nelle seconde case.

Si potrà andare in un’altra Regione?

Nelle prime settimane della “fase 2” non sarà possibile andare fuori dalla propria Regione.

(Corriere della Sera)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy