FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Inter, futuro da media company sul modello Premier: il piano di sviluppo di BC Partners

Il fondo di investimenti inglese potrebbe rilevare Suning alla guida del club nerazzurro

Fabio Alampi

Le voci su un imminente disimpegno da parte di Suning nell'Inter si fanno ogni giorno più insistenti: il club nerazzurro sarebbe finito nel mirino di BC Partners, fondo di investimento inglese. Tuttosport svela quella che potrebbe essere la sua strategia:

"Una crescita di valore basata su aspetti che non coinvolgono solo il miglioramento dei risultati del campo. In modo da avere un incremento di fatturato stabile a prescindere dal rendimento di ogni singola stagione, di per sé legato a molteplici fattori, come dimostrano i contraccolpi fortissimi di una mancata qualificazione agli ottavi di Champions League. È questo l'approccio che spinge BC Partners a trattare con Suning per l'acquisto di una minoranza o della maggioranza delle azioni dell'Inter".

MEDIA COMPANY - "L'interesse per un club calcistico come l'Inter che, secondo il fondo britannico, ha notevoli potenzialità di espansione. Soprattutto per quanto riguarda i settori del merchandising e della produzione di contenuti audio-visivi, sintetizzabili con la parola "media-company". I dirigenti, che saranno eventualmente scelti da BC Partners in caso di fumata bianca, interverranno soprattutto sulla parte economica dell'attività dell'Inter, meno su quella strettamente calcistica. [...] L'idea di BC Partners è quella di aumentare la capacità di generare ricavi con la produzione autonoma di contenuti da parte di un club calcistico, per ora connesse soprattutto alla vendita dei diritti tv delle partite".

 Getty Images

OPPORTUNITA' - "Dal punto di vista di un fondo finanziario abituato a investire dove si intravedono margini di possibile valorizzazione, l'Inter rappresenta un'ottima opportunità. Con tantissimi punti ancora da affrontare, a partire dal prezzo. Suning fissa il valore del club nerazzurro a quota un miliardo. È una valutazione elevata, soprattutto in questa fase. Molto dipenderà dall'accordo che sarà trovato. Un conto è acquistare il controllo di una società, un altro comprare una partecipazione di minoranza. Per questi discorsi è ancora presto. Occorre aspettare i prossimi mesi. Ma l'approccio di BC Partners è già chiaro. Nell'ottica del fondo londinese l'Inter è molto di più di una squadra di calcio".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso