FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Materazzi: “Conte? Spero diventi interista. Barella come me. Ibra? Mi tengo stretto Lukaku”

Materazzi, intervistato dai canali ufficiali della Lega di Serie A, ha parlato del derby contro il Milan di domenica

Marco Macca

Verso il derby, con la speranza di rivedere l'Interlassù, come ai suoi tempi. Marco Materazzi, ex difensore nerazzurro, ai canali ufficiali della Lega di Serie A si è proiettato alla sfida che vede la squadra di Antonio Conte affrontare il Milan in una delle stracittadine più importanti degli ultimi anni. Ecco le parole di Matrix:

MILANO TORNA A REGNARE - "La cosa più importante, per questo campionato, è che Milano è tornata a regnare. Il derby è bello perché è vissuto in totale tranquillità, ma quando si va in campo è sanguigno. E la cosa più bella del calcio probabilmente è questa. Io ho sempre vissuto il calcio in maniera sanguigna, forte. Io ero l'avversario da eliminare. Sono stato abituato a morire in campo per i mie colori, prima di lasciare i 3 punti agli altri".

I DERBY DI MATRIX - "Dei derby ho ricordi belli e brutti. Ho avuto la fortuna di giocare con grandi campioni e affrontare giocatori altrettanto forti. Il mio derby più bello? Quello in cui ho segnato (un 4-3 sotto la gestione Mourinho, ndr). Ricordo sempre con piacere tutte le sfide con Gattuso. Tutti sapevano la nostra storia, da dove venivamo. Lui non ha mai rinnegato la nostra amicizia. In campo non eravamo amici e lo dimostravamo, ma fuori eravamo fratelli".

BARELLA - "Uno dei simboli si può riconoscere in Barella, colui che oggi indossa il mio numero (il 23, ndr). Il fatto di essere leader e di non voler mollare mai lo ritrovo in lui. Anche se in ruoli differenti, mi ci rivedo parecchio.

CONTE E MOURINHO - "Due allenatori diversi ma simili. Uno, Mourinho, è diventato interista fino al midollo. L'altro, Conte, spero lo diventi presto con qualche vittoria importante. Mou è entrato nel tessuto del club e della città. Quando vinci, è normale che entri nel cuore dei tifosi. C'è sempre da migliorare. L'Inter vista contro la Juventus potrebbe bastare per vincere in Italia. Ma se si migliora tanto di guadagnato. Per il derby servirà la partita perfetta come contro la Juve

INTER SUPERIORE - "Il derby arriva alla 23a giornata, speriamo sia di buon auspicio. Bisogna portare rispetto al Milan, per il lavoro che stanno facendo, ovvero un miracolo calcistico. Spero che vinca l'Inter, che per me è superiore".

IBRA VS LUKAKU - "Ibrahimovic? Non vuole mai perdere, ma noi ci teniamo stretto Lukaku, che è più giovane. Loro per le loro squadre sono determinanti".

(Fonte: Lega Serie A)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso