Messaggero – Inter, ossessione Dzeko: retroscena di 4 giorni fa. Ecco il piano per pagarlo

Il quotidiano svela un retroscena legato ai nerazzurri

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

L’ossessione di mercato di Antonio Conte si chiama Edin Dzeko. L’allenatore dell’Inter vuole l’attaccante bosniaco della Roma per lanciare l’assalto allo scudetto e fermare l’egemonia della Juventus: “È la richiesta (reiterata) dell’ex ct a Marotta per la sessione di gennaio“. Secondo quanto riferisce Il Messaggero, per Conte l’ex Wolfsburg e Manchester City è l’unico “capace di sopperire ad una eventuale assenza di Lukaku e allo stesso tempo idoneo a giocarci insieme, esaltandone ancor di più le caratteristiche“.

Getty Images

Il quotidiano rivela che 4-5 giorni fa è andata in scena una conference-call a cui hanno partecipato l’amministratore delegato Marotta, il vice direttore sportivo Baccin e il referente italiano di Dzeko, Silvano Martina. Il bosniaco, però, è in procinto di cambiare agente: il mandato con il procuratore Redzepagic (di cui Martina è il volto in Italia) è in scadenza e a breve Edin cambierà manager, affidandosi ad Alessandro Lucci. “Una sorta di gentleman’s agreement nei confronti dello storico agente per un futuro assalto che cova sotto la cenere“.

Getty Images

L’arrivo di Dzeko è legato all’addio di Eriksen: secondo Il Messaggero, per il centrocampista danese si sta lavorando con il Valencia, con l’ex Tottenham che potrebbe finire in Spagna. Intanto la Roma lavora a un ricambio generazionale inevitabile e vuole capire se rinunciare al bosniaco già a gennaio: “La palla passa ai Friedkin e di conseguenza a Pinto. La Roma – pur avendo provato a cedere Edin più volte – difficilmente può sopperire all’assenza del bosniaco, soprattutto ora che è salita sul podio. Tra l’altro per prendere in considerazione una proposta, a Fonseca servirebbe un sostituto. Che al momento non c’è“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy