GdS – Champions League, offerte per diritti tv: Dazn e Amazon sfidano Sky e Mediaset. La Rai…

Il quotidiano sportivo spiega la situazione relativa ai diritti tv della Champions League del triennio 2021-2024

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Dazn e Amazon sfidano Sky e Mediaset per i diritti della Champions League dalla stagione 2021-2022 a quella 2023-2024. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, oggi è prevista l’apertura delle buste con all’interno le offerte dei broadcaster.

L’Italia è l’ultimo Paese, fra i big, a dover ancora assegnare i diritti. La Rosea rivela che difficilmente sarà raggiunta la cifra di 300 milioni versata nell’ultimo triennio. Assente la Rai, contestata duramente dai sindacati per la scelta di non presentarsi al bando, mentre Dazn ha fatto offerte per tutti i pacchetti. Esordio per Amazon, mentre Sky e Mediaset sperano di strappare la conferma. La decisione non sarà presa in tempi immediati.

Il bando per i diritti Champions League è molto diversificato. C’è un pacchetto che riguarda 16 partite di martedì, stesso criterio per quello con 17 gare per il mercoledì. Poi la soluzione che prevede l’acquisto di tutte le partite. Con una eccezione: la finale. Che farà storia a parte” conclude La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy