TS – Joao Mario allo Sporting, rottamato il primo mercato di Suning all’Inter

Arrivato nel 2016, il portoghese lascia l’Inter nuovamente in prestito per far ritorno in patria. Oggi sarà ufficiale l’affare

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Non è ancora ufficiale, essendo il mercato in Portogallo ancora aperto, ma Joao Mario sarà presto un nuovo giocatore dello Sporting. Il centrocampista lascia l’Inter in prestito con diritto di riscatto, oggi dovrebbe arrivare la comunicazione ufficiale.
“Un disavanzo di oltre 70 milioni. Con il prestito secco di Joao Mario allo Sporting cala il sipario sul primo mercato interista di Suning, andato in scena nell’estate del 2016. Una campagna acquisti da oltre 100 milioni che non ha lasciato segni tangibili in questo quadriennio. Acquistato per 45 milioni dallo Sporting Lisbona torna a casa in prestito secco dopo stagioni deludenti, passate tra panchine e prestiti, al West Ham e alla Lokomotiv Mosca. In teoria Joao Mario potrebbe ancora tornare in Italia, visto che ha un contratto fino a giugno 2022, ma è improbabile che lo faccia dopo il ritorno in patria”, si legge su Tuttosport.
“Poche settimane prima ha lasciato Antonio Candreva, acquistato per 21 milioni quattro anni fa, ceduto alla Sampdoria in prestito con obbligo di riscatto fissato a 2.5 milioni di euro. Insieme all’ex laziale era stato ingaggiato Cristian Ansaldi dal Genoa, a titolo definitivo per quasi 10 milioni, girato al Torino dodici mesi dopo per 4 milioni. È andata meglio con Gianluca Caprari che era stato prelevato per 5 milioni dal Pescara e inserito un anno dopo nell’operazione Skriniar con la Sampdoria, nella quale il calciatore romano è stato valutato 12 milioni. Nel complesso è stato ammortizzato bene il vero flop di quel mercato: Gabigol, pagato a peso d’oro al Santos (29,5 milioni) e rivenduto al Flamengo a gennaio 2019 per 18 milioni dopo l’exploit in Coppa Libertadores”, aggiunge il quotidiano. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy