Willian e il rapporto con Conte: “Non era più possibile lavorare con lui. Buon allenatore ma…”

Le parole di Willian al Daily Mail

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Intervistato in esclusiva dal Daily Mail, Willian, ex Chelsea ed ora in forza all’Arsenal, ha spiegato così il suo rapporto non proprio idilliaco con Antonio Conte. Dopo aver vinto la FA Cup nel 2018 dopo essere entrato ad un minuto dalla fine, Willian ha postato sui social una foto dell’esultanza di squadra coprendo però il volto di Conte. Ecco le parole di Willian:

“Quando ho visto la foto della squadra al completo, qualcosa è scattato nella mia testa. Non so cosa, ho capito solo che se lui fosse rimasto, io sarei dovuto andare via. Non era possibile lavorare ancora con lui. Per questo ho deciso di pubblicare la foto, non pensavo diventasse virale dopo 5 minuti. Tutti in Brasile ne hanno parlato, anche in Inghilterra. Ho pensato: ‘Perché l’ho fatto?’ Ma non potevo cancellare, ormai era troppo tardi”.

SU CONTE – “Ora come ora è un buon allenatore, abbiamo vinto il titolo ma il modo in cui allenava la squadra era diverso. Bisogna sapere che io non sono come Diego Costa o David Luiz e loro non sono come me. Ognuno ha una personalità diversa, con alcuni puoi essere duro e con altri non puoi. Non è riuscito a capirlo. E’ stato duro per me anche se giocavo bene, facevo gol e poi tornare sempre in panchina. Sarei subentrato, fatto assist e poi di nuovo in panchina. E’ stato difficile, così uno dei due sarebbe dovuto andare via”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy